L'impatto della regolamentazione europea PSD2 sul settore bancario

The-impact-of-PSD2-European-regulation-on-the-banking-sector
By Kaleyra . 10 lug 2019

Il sistema bancario sta cambiando profondamente, sotto la pressione del mercato e degli attori emergenti che stanno introducendo una forte competizione tecnologica grazie al nuovo regolamento europeo PSD2.

 

Definizione PSD2

Se non sai ancora cosa sia il PSD2, proviamo a spiegarlo in poche parole: stiamo parlando di una nuova normativa europea sui servizi di pagamento che consente agli utenti che utilizzano i conti bancari, di avere la possibilità di effettuare pagamenti e accedere a il loro saldo bancario attraverso fornitori terzi autorizzati.

Ciò significa che i nuovi giocatori stanno entrando in questo mercato e che la concorrenza sta crescendo sempre di più. Le banche devono trovare soluzioni innovative che si adattino perfettamente alle esigenze dei clienti integrando anche le soluzioni di altri attori.

A causa di questi cambiamenti, è necessario introdurre

  • Standard di sicurezza per le comunicazioni tra provider di terze parti e banche
  • Armonizzazione e rafforzamento del processo di autenticazione.

La più grande sfida tecnica da affrontare è quella di facilitare l'accesso ai conti bancari da parte di un fornitore terzo per la raccolta di informazioni o per l'elaborazione dei pagamenti. Per questo motivo, l'Autorità bancaria europea (EBA) ha avuto il ruolo di stabilire i requisiti per lo standard di comunicazione attraverso la pubblicazione degli standard tecnici di regolamentazione.

Il nuovo regolamento introduce tre nuovi approcci:

  • avvio del pagamento tramite Payment Initiation Provider (PISP);
  • La consultazione delle informazioni aggregate dei conti bancari (informazioni sull'account) tramite il fornitore di servizi di informazioni sull'account (AISP); controllo dei fondi tramite il fornitore di servizi di emittenza delle carte (CISP);
  • Questi servizi consentono nuovi modelli di business per gli operatori che vogliono diventare istituti di pagamento.

L'ingresso in questo mercato di provider di terze parti e lo sviluppo di nuovi servizi potrebbero implicare il superamento delle interfacce di pagamento che sono generalmente gestite da banche o fornitori di carte di credito, in modo che l'esperienza del cliente sia gestita end-to-end dal rivenditore che vende i suoi prodotti.

Questo nuovo modello sta suscitando l'interesse di Over The TOP (Facebook, Google, Amazon) nel mercato dei pagamenti. Ciò potrebbe avere come conseguenza il rischio per le banche di disintermediazione nella relazione con il cliente.

La competizione in questo mercato si concentra ora sulla capacità degli attori di costruire nuovi modelli di coinvolgimento con l'obiettivo di comprendere meglio le esigenze dei clienti e creare prodotti e servizi che siano il più vicino possibile alle loro richieste.

 

Perché le API per l'innovazione aperta?

Il regolamento non fornisce indicazioni alle istituzioni bancarie sulla tecnologia da utilizzare verso fornitori terzi. L'idea è di migliorare l'innovazione e la cooperazione evitando inutili inflessibilità.

Il regolatore dovrebbe prendere in considerazione lo sforzo delle istituzioni che hanno appena sviluppato nuove tecnologie per le loro attività.

Per questo motivo, le API rappresentano l'approccio giusto per garantire scalabilità, sicurezza e riusabilità del codice. In questo modo le banche potrebbero ridurre i costi di integrazione, essere più veloci e rendere disponibile la piattaforma di innovazione per gli sviluppatori e gli operatori di FinTech.

Le API consentono l'apertura dei sistemi alle parti coinvolte nell'ecosistema con un valore più alto per l'utente finale. Gli attori più importanti nei social media e marketplace hanno adottato API per rendere disponibili funzionalità a terzi con un design modulare, creando valore e dipendenza dai loro sistemi.

Le API sono la soluzione per creare il servizio migliore e innovativo che possa soddisfare tutte le esigenze degli utenti finali e consentire alle banche e ai provider di terze parti di garantire la migliore soluzione a un costo inferiore.

 

Open banking: minaccia o opportunità?

Il regolamento PSD2 aiuta senza dubbio a introdurre l'open banking. Potrebbe essere vista come una minaccia dalle banche, un'opportunità per i fornitori di terze parti e sia per i clienti che possono accedere in modo più semplice alle loro informazioni bancarie, ma con un timore più elevato sulla sicurezza dei loro dati.

Ma proviamo a analizzare meglio lo scenario.

PWC stima un'opportunità di guadagno di 7,2 miliardi di sterline creata da Open Banking entro il 2022.

È abbastanza chiaro che le banche, per sfruttare appieno i benefici, devono adottare i nuovi regolamenti e considerarli un'opportunità anziché una minaccia. L'applicazione di queste nuove tecnologie può migliorare le capacità di tutte le banche e offrire ai consumatori sempre più esperti di tecnologia.

L'unico modo per trasformarlo da una minaccia a un'opportunità è adottare un approccio incentrato sul cliente durante la creazione di nuovi prodotti e servizi.

 

Che mi dici della sicurezza?

L'open banking è una buona opportunità per i clienti di gestire meglio le informazioni del proprio conto bancario utilizzando servizi adatti a tutte le loro esigenze.

Che dire dei problemi di sicurezza?

Una cosa importante da tenere in considerazione è che il cliente può autorizzare l'accesso a terze parti senza dover rivelare i propri dati di accesso a chiunque non sia la sua banca.

Condividere i dati usando l'API è il modo più sicuro perché il cliente sa esattamente quali informazioni sta condividendo e se non lo fa